Per l'autismo

PROGETTO “CENTRO PER L’AUTISMO A VICENZA”

Villetta Rosa Maria





Villetta Rosa Maria



COS’E’

Centro per l’autismo a Vicenza è un progetto, una sede, un centro studi.
Il progetto ha l’obiettivo di favorire la messa in rete di programmi, progetti, iniziative per l’autismo, perché venga pensata ed adottata, dalle Aziende ULSS e dalla Regione Veneto, una politica unica nei confronti della disabilità grave ed in particolare dell’autismo.

 

STORIA

Nel novembre 2007, su iniziativa della Fondazione Brunello, si è costituito il Gruppo provinciale per l’autismo, composto da specialisti ed operatori dei Servizi degli enti pubblici e privati ( Servizi di NPI / disabilità delle quattro Aziende Ulss, Presidio Riabilitativo La Nostra Famiglia e Centro rieducativo Villa Maria di Vigardolo), dall’Università degli Studi di Verona, dalla Scuola e dalle Associazioni dei genitori (Autismo Triveneto Onlus e Angsa Veneto Onlus).
E’ riconosciuto come un gruppo tecnico, che gode della supervisione della dott.ssa Anna Maria Dalla Vecchia, NPI, già primario dell’AUSL di Reggio Emilia.  
Dopo un lungo periodo dedicato al confronto e alla formazione, ha prodotto:

  • rilevazione dei servizi specialistici e dei gruppi dedicati all’autismo nella provincia  di Vicenza;
  • analisi epidemiologica dei soggetti 0-18 anni, affetti da Disturbi dello spettro autistico, in carico ai Servizi;
  • preparazione delle “Linee di indirizzo per la diagnosi precoce e la presa in carico multiprofessionale di Autismo e Disturbi Generalizzati dello Sviluppo”, discusse con le  Aziende ULSS e dalle stesse presentate alla Regione Veneto, come contributo e come modalità di lavoro in rete;
  • predisposizione e presentazione alle Aziende ULSS di progetti di formazione rivolti a chi si occupa della prima infanzia (obiettivo diagnosi precoce) e a chi si occupa della persona adulta.

 

FORMAZIONE (sala riunioni - ausilioteca - sala di valutazione)

Per genitori

Dal 2009 la Fondazione gestisce un progetto di formazione per genitori di persone affette da autismo e DGS, per rispondere al bisogno di sapere e saper fare, di fronte ad una disabilità così complessa e ancora poco conosciuta, a livello sia diagnostico sia di intervento abilitativo/riabilitativo. Dopo un lungo percorso di incontri mensili, su varie tematiche, inizia  nel dicembre 2010 un Corso di formazione, con l’obiettivo di far acquisire ai genitori competenze sui problemi legati al comportamento.

Per operatori addetti a disabili adulti

Dal gennaio 2011 la Fondazione gestisce, assieme ai Servizi disabilità delle Aziende ULSS, un progetto di formazione sull’autismo, rivolto ad operatori dei Centri diurni e residenziali per disabili, per migliorare la qualità di risposta, in una situazione (autismo adulto) non conosciuta né a livello diagnostico, né a livello terapeutico.
La biblioteca - inaugurata nel maggio 2011 - può essere strumento per l’acquisizione di conoscenze e di competenze.

Per  operatori degli asili-nido e delle scuole dell’infanzia

L’obiettivo diagnosi precoce è perseguibile se pediatri, educatori dei nidi e insegnanti delle scuole dell’infanzia, assieme ai genitori, lavorano assieme per osservare i bambini loro affidati e per chiedere ai Servizi specialistici approfondimenti sul percorso evolutivo.
E’ quindi in atto la predisposizione di strumenti di screening da offrire a chi opera con i bambini piccoli, e un programma di incontri, a livello sia provinciale, sia territoriale, per anticipare la valutazione diagnostica e quindi la programmazione degli interventi.

Per insegnanti delle scuole di ogni ordine e grado

vedi locandina

Venerdì 16 settembre 2011 si è svolta la Giornata di Studio "Vicenza e Autismo - percorsi di condivisione tra Servizi", che ha visto la partecipazione di n. 175 tra operatori - insegnanti - genitori - responsabili di Servizi.
Nella mattinata relazioni ed esperienze su "Autismo e rete dei Servizi", nel pomeriggio "Autismo, scuola ed educazione" e alla fine tavola rotonda "Coordinare i Servizi per fornire risposte efficaci".

Leggi Sintesi della giornata

Alcune foto della giornata 1 - 2 - 3




L’A.D.S. Nuoto Pinnato Vicenza già da una decina d’anni si occupa di organizzare corsi di nuoto pinnato per bambini e ragazzi con autismo presso la piscina di Viale Ferrarin a Vicenza.
L’Associazione ritiene che un bambino/ragazzo con sindrome dello spettro autistico possa sviluppare l’aspetto fisico, le relazioni e trascorrere alcune ore in una attività piacevole.
In considerazione della particolarità del disturbo, l’associazione ha sempre curato la formazione degli istruttori che seguono corsi di formazione e momenti di verifica del raggiungimento degli obiettivi prefissati.
Da tre anni, ormai, è in atto un rapporto di collaborazione tra Fondazione Brunello – Onlus/Associazione Nuoto Pinnato Vicenza, godendo di  un contributo da parte dell’Assessorato allo Sport della Provincia di Vicenza. Attraverso tale collaborazione si continuano a organizzare dei corsi di formazione specifici per operatori sportivi per insegnare al maggior numero di volontari che rapportarsi con persone con autismo è possibile grazie alla conoscenza delle modalità di comunicazione non verbale e visiva in contesto strutturato.

v.depliant

v. corso formazione 2011

BIBLIOTECA SULL’AUTISMO “FONDAZIONE BRUNELLO”



STORIA

La biblioteca della Fondazione Brunello è un istituto di documentazione specializzato nel settore dell’autismo e della disabilità. E’ aperta al pubblico
dal febbraio 2010. 
Dal marzo 2010 è stata inserita nel Polo Pubblico Regionale Veneto S.B.N.
Si connota come un servizio culturale e di documentazione specialistica, a disposizione di
operatori dei Servizi pubblici e privati, dei docenti di ogni ordine di scuola, di genitori, studenti e di chi vuole conoscere le particolarità dell’autismo come disturbo pervasivo dello sviluppo.
E’ uno strumento per tutte le iniziative di formazione, organizzate dalla Fondazione, in proprio o in collaborazione con istituzioni pubbliche e private del settore.
Costituisce risorsa importante per le azioni del progetto “Centro per l’autismo a Vicenza” Garantisce la conservazione e la tutela del patrimonio.
Acquista quanto necessario per integrare la documentazione presente, tenendo conto delle richieste degli utenti del servizio e delle indicazioni di specialisti in materia.
Riceve in dono e conserva tesi specialistiche e di dottorato sull’autismo, garantendone la tutela e la gestione.
Il patrimonio è costituito da volumi di autori italiani e  stranieri, tradotti in lingua italiana,  riviste specialistiche, CD Rom, tesi di laurea sull’argomento, fornite prevalentemente da laureati delle Università degli Studi di Padova, Verona e Trento nelle facoltà di neuropsichiatria infantile, psicologia, scienze della formazione, logopedia, neuro e psicomotricità.
Sono raccolti, dal 2008, articoli sulla sindrome dello spettro autistico, pubblicati dai quotidiani internazionali.
Sono presenti atti di convegni realizzati a Vicenza e nel Veneto, dal 2000.
La presentazione dei volumi e degli articoli, in abstract, è raccolta in uno schedario.  


QUALI SONO I NOSTRI  SERVIZI

Servizio al pubblico:

  • accesso alla documentazione (materiale reperibile in OPAC)
  • consultazione e lettura in sede 
    • assistenza e consulenza scientifica in sede
    • ricerche di informazioni bibliografiche (se pervenute a mezzo telefono e fax, e-mail, posta)
    • prestito locale e interbibliotecario (ad esclusione di tesi e CD Rom)  


Consulenza

Personale qualificato si affianca agli utenti per aiutarli a reperire documentazione utile per rispondere ai loro bisogni/interessi.
Risponde anche a richieste telefoniche o e-mail con la spedizione del materiale richiesto.

 

Servizio informatico

La biblioteca è dotata di mezzi informatici per facilitare la ricerca on line, e di attrezzatura per riproduzione in fotocopia o scanner nel rispetto delle norme (computers, stampanti a colori e multifunzione, proiettore, tel-fax).

Sito biblioteca: opac.regione.veneto.it/SebinaOpac/Opac?sysb=VIAFB

 

Prestito interbibliotecario

Nel rispetto delle norme stabilite dal Servizio Bibliotecario Nazionale, di cui fa parte, la biblioteca effettua il prestito interbibliotecario.
L’utente pertanto può richiedere il prestito dalla biblioteca più vicina alla propria residenza, con il vincolo di consultare i volumi solo presso la sede di quest’ultima.
E’ possibile inoltre ottenere il prestito di materiale non presente in biblioteca, ricorrendo ad altre biblioteche italiane o estere.
Per accedere a questo servizio è sufficiente compilare un apposito modulo disponibile in sede, oppure richiederlo via    e-mail. La biblioteca si farà carico di localizzare il documento richiesto, utilizzando gli strumenti informatici e cartacei di cui dispone, di inviare la richiesta di prestito in tempi rapidi, di avvisare telefonicamente l’utente, non appena in possesso del materiale richiesto.

 

Servizio riproduzioni

E’ possibile fotocopiare il materiale della biblioteca, nel rispetto delle norme riguardanti il diritto d’autore, utilizzando le attrezzature a disposizione degli utenti.

 

REGOLAMENTO 

  • Nell'ambito del sistema bibliotecario nazionale la biblioteca  sull’autismo “Fondazione Brunello” garantisce  la  conservazione  e  la  tutela  del  patrimonio  che  è  stato  acquisito,  secondo  criteri scientifici che ne assicurino la gestione ottimale.
    Garantisce la tutela e la gestione della produzione editoriale italiana e straniera che le perviene per donazione o per deposito legale e delle tesi di laurea triennale, specialistica e di dottorato di ricerca.
    Acquista quanto necessario per integrare periodicamente la documentazione della biblioteca, consultando gli specialistici competenti per l’indicazione di volumi, riviste e DVD/CD Rom e per abbonamenti a riviste on-line.
  • Favorisce l’accesso alla biblioteca  per attività di studio e di ricerca  e per iniziative di formazione su Autismo e Disturbi generalizzati dello Sviluppo e disabilità, rivolte ad insegnanti, operatori dei Servizi pubblici e privati, genitori e chiunque desideri acquisire o accrescere le conoscenze sul tema.
  • Responsabile della biblioteca è il Presidente della Fondazione Brunello – Onlus o, in caso di suo impedimento, il Vice Presidente.
  • I cataloghi della documentazione sono consultabili sugli strumenti informatici, con l’assistenza degli operatori presenti, che provvedono alla consegna  e al ritiro della stessa, dopo la consultazione.
  • E’ presente in biblioteca, due pomeriggi alla settimana, un operatore qualificato in materia, per facilitare  l’utente nella scelta della documentazione idonea.
  • E’ possibile, per scopo di studio, procedere a fotocopie degli originali  della biblioteca, previa richiesta all’operatore presente, nei modi e con i mezzi ritenuti più idonei a garantire la tutela del materiale bibliografico.
  • E’ consentito il prestito di non più di due opere contemporaneamente, per la durata di 15 giorni, previa sottoscrizione della Scheda prestiti, gestita dall’operatore.
  • Non è consentito il prestito di CD Rom e DVD e delle tesi.
  • L’utente che smarrisca un volume o lo restituisca danneggiato è tenuto al suo reintegro con esemplare della stessa edizione, o, qualora non possibile, al risarcimento con una somma pari al valore commerciale del volume stesso.
  • Nei locali adibiti a consultazione e studio è richiesto all’utente  il rispetto degli arredi e delle attrezzature e un comportamento adeguato, nel rispetto della funzione del servizio.

 

SEDE

La biblioteca è dotata di un locale per la consultazione del materiale e l’utilizzo di mezzi informatici e di due locali per consultazione e studio.

 

ORARIO DI APERTURA

 LUNEDI’                    15 – 19

MERCOLEDI’               9– 12

VENERDI’                  15 - 19

e su appuntamento, telefonando alla Fondazione Brunello  0444/321152 (ore 8/12 -14,30/17) e con e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

CONTATTI

Biblioteca Fondazione Brunello

Tel. e Fax: 0444/920558

e mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

COME RAGGIUNGERCI

La biblioteca si trova in Via Ugo Foscolo, 52 – parallela a Viale D’Alviano 

v. brochure con piantina

Giornata di lavoro sull’autismo

Padova – 17 giugno 2011

Venerdì 17 giugno l’Assessore agli interventi sociali della Regione Veneto, Remo Sernagiotto, ha voluto incontrare a Padova le Associazioni dei genitori dei soggetti con autismo, con “l’obiettivo di focalizzare le priorità espresse dalle stesse nell’ambito della disabilità autistica o disabilità associata a componenti dello spettro autistico”.
Erano presenti più di 20 Associazioni, con il loro Presidente e soci, per il lavoro ai tre tavoli: diagnosi-trattamento-adulti con autismo.
Anche la Fondazione Brunello-Onlus di  Vicenza è stata invitata, per la sua particolare esperienza di lavoro in rete tra Aziende ULSS e Agenzie private accreditate, Scuola, Associazioni dei genitori. E’ stata presente con il suo Presidente e con tre tecnici del Gruppo provinciale per l’autismo.
L’esperienza di Vicenza, che mira a presentare una modalità di lavoro professionalmente preparato e competente e in sinergia tra tutti coloro che si occupano delle persone affette da disturbi dello spettro autistico, quindi senza la creazione di nuovi servizi, ha suscitato interesse sia nei presenti, sia nei funzionari della Regione Veneto, che coordinavano i gruppi di lavoro.
La Regione Veneto intende “arrivare ad inquadrare un intervento mirato e coordinato per l’accompagnamento e l’assistenza dei bambini autistici, ma anche degli adolescenti e degli adulti autistici”: questo l’obiettivo dell’Assessore e questa la promessa alla conclusione di una lunga ed intensa giornata, in cui tutti i presenti hanno dimostrato coerenza e concretezza nel lavoro da svolgere.

Progetto

Slides Angsa Veneto

Presentazione dvd autismi

Slides Franco Nardocci

Slides Gruppo provinciale per l'autismo